Sull’ Autismo

I disturbi dello spettro autistico

L’autismo è un disturbo del neurosviluppo che in genere si manifesta con precocità, nei primi tre anni di vita, anche se molti bambini e ragazzi ad alto funzionamento arrivano a una diagnosi tardiva, a volte anche in età adulta.

È importante ricordare che la diagnosi di autismo non è strumentale – non esistono esami specifici – ma si basa sull’osservazione dei comportamenti.

Nel 2016 ha raggiunto il 18.5 per 1.000 pari a una persona con autismo ogni 54 persone. L’autismo non è presente in maniera uniforme tra uomini e donne. E’ molto più comune tra i maschi. Studi in Asia, Europa e Nord America hanno identificato persone nello Spettro autistico con una media tra l’1% e il 2%

I disturbi dello spettro autistico colpiscono, solo in Italia, tra le 300 e le 500mila persone. Il numero di persone affette da autismo è incerto, anche perché si tratta di disordini dalla natura complessa. Questa tipologia di disturbi comprende infatti, oltre all’autismo, anche la sindrome di Asperger, che è caratterizzata da difficoltà nell’interazione, nella comunicazione sociale e da interessi e attività limitati e ripetitivi.

L’Istituto Superiore di Sanità spiega che la sindrome non presenta prevalenze geografiche o etniche. C’è però una differente probabilità di svilupparla tra maschi e femmine: l’autismo colpisce maggiormente i primi rispetto alle seconde, in un rapporto di 4 a 1.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: